Campionato Italiano Open di Maratona

Primo e quinto posto per Banca IFIS!

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on WhatsApp

Domenica 10 novembre è stata una giornata ricca di soddisfazioni per Banca IFIS. A Ravenna infatti si è tenuto il Campionato Italiano Open Bancari e Assicurativi di Maratona: Alessandro Rossetti di Contabilità e Bilancio di FBS e Paolo Viale, Responsabile Servizio Clienti e Filo Diretto, Operativo Leasing, hanno portato in alto i colori del Gruppo.

Una giornata da incorniciare, poiché ha visto Alessandro Rossetti piazzarsi sul gradino più alto del podio grazie alla vittoria del titolo italiano bancario maratona con il tempo di 2:38:27, che gli ha consentito anche di fare un importante balzo in avanti in classifica generale (22° posto).

“È stata una bellissima esperienza e mi sono divertito tantissimo. Il percorso era molto piatto e performante: sono partito subito con la voglia di fare il mio nuovo personal best e infrangere il muro delle 2:35:00. Purtroppo il caldo e la gamba, che dal trentesimo kilometro non ha reagito come doveva, hanno condizionato la mia prestazione ma fortunatamente non la classifica finale. Arrivare alla fine di una maratona, non avere più le forze, significa che hai dato tutto: questa è la soddisfazione più grande che mi gratifica dopo mesi di sacrifici e duri allenamenti. Penso che il 22 posto assoluto ai campionati italiani di maratona e il 1° posto nei gruppi bancari sia qualcosa di eccezionale e spero anzi sono sicuro ripetibile nelle prossime edizioni. Cosa mi porto a casa da questa grandissima esperienza? La voglia e la motivazione per rimettermi ancora sotto con gli allenamenti e ripetere il risultato la prossima volta” ha commentato il collega di FBS.

Anche Paolo Viale, Responsabile Servizio Clienti e Filo Diretto, Operativo Leasing, ha partecipato alla gara, chiudendo con un tempo di 3:31:18: “È stata una gara molto sofferta, condotta ad un ritmo elevato fino al 30° km ma che, nella parte finale, ho pagato a caro prezzo a causa della stanchezza e di alcuni problemi muscolari: stringendo i denti l’ho portata a termine con un tempo che mi è valso comunque un 5° posto di categoria, che però non mi consola da una prestazione non all’altezza delle mie aspettative. E’stata una prova di resilienza e di volontà in una cornice cittadina e di pubblico fantastica. Ora testa alla prossima!”