Federica Lovato

Settore: Affari Societari

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on WhatsApp

Cos’ hai pensato quando sei arrivata in Banca IFIS? 

Ho pensato che fosse un luogo capace di offrire grandi opportunità: gli uffici erano pieni di persone che, nonostante la giovane età, erano già dotate di notevole professionalità e soprattutto proattive. Questo è stato uno stimolo a lavorare tenacemente fin dal primo giorno.

Come sei cresciuta come persona all’interno di Banca IFIS?

So che ho ancora molta strada da fare, ma sto imparando la differenza tra “lavorare in un gruppo” e “lavorare con un gruppo”: mi sento parte di un progetto condiviso, di un team. Per questo ogni giorno cerco di mettere a disposizione le mie conoscenze e il mio tempo per il raggiungimento del nostro obiettivo.

Qual è stata la tua soddisfazione lavorativa più grande?  

La prima occasione in cui il responsabile dell’ufficio ha deciso di affidarmi, in autonomia, la gestione di un intero progetto. Era un inizio, sia chiaro, niente di troppo complesso, ma per me ha rappresentato una conferma del lavoro svolto fino a quel momento ed uno stimolo per continuare a migliorarmi.

Cosa ti aspetti dal futuro?

Una crescita continua, su entrambi i fronti: personale, perché a maggio mi sono sposata e insieme a mio marito abbiamo posto le basi per la nostra famiglia; lavorativa, perché intendo migliorarmi ogni giorno, perfezionare le mie abilità e acquisirne di nuove.

Qualcosa da aggiungere? 

Quando sono arrivata in Banca non sapevo quali sarebbero state esattamente le mie mansioni, né se sarei stata all’altezza: ho trovato il coraggio di mettermi alla prova e di osare, e Banca IFIS mi ha dato molto più di quello che avrei immaginato!