#IFISpassion
Carlo Modina

Sales Manager

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on WhatsApp

Torna #IFISpassion, la rubrica di Lavorare in Banca che va a caccia delle passioni delle #IFISpeople. Questa volta tocca a Carlo Modina, Referente Commerciale Banca IFIS Impresa a Bologna, raccontarci la sua grande passione: la mountain bike.

 

Niente è paragonabile al semplice piacere di un giro in bicicletta, diceva J.F. Kennedy.

La passione per la mountain bike mi è stata tramandata da mio padre fin da piccolo ed è stato il primo mezzo che mi ha permesso di avere libertà di movimento, essendo nato in un paese dove le distanze erano a portata “di ruota”. Fino ai 14 anni ho sempre usato la mia mountain bike per spostarmi e per condividere del tempo in famiglia oltre a praticare sport all’aria aperta. Ancora oggi, appena possiamo, mio padre ed io ci incontriamo in qualche parte d’Italia con le nostre mountain bike per pedalare e passare del tempo insieme.

Dato che in Banca IFIS sono referente commerciale, passo molto tempo in macchina e la bicicletta mi permette di mantenere l’attività fisica, stare all’aria aperta e sfogare lo stress accumulato durante la giornata e la settimana.

Negli ultimi due anni dai semplici giri XC sono passato a praticare l’enduro, disciplina che richiede sicuramente più preparazione fisica, allenamento e tecnica, dato che si avvicina molto al Downhill. Tutti i sabati mattina preparo il mio equipaggiamento: zaino, sacca idrica, borraccia, casco, ginocchiere e mi reco su qualche tracciato o bike park sul quale mettermi alla prova e divertirmi con i soliti 3-4 amici! 

Questo sport mi ha permesso di acquisire diverse capacità che ritengo fondamentali e che impiego anche nel mio lavoro: velocità di azione, reazione immediata davanti all’imprevisti, imparare dagli errori, aiutare chi è in difficoltà e chiedere aiuto, rialzarsi dopo ogni caduta, superare i propri limiti!

 La vita è come andare in bicicletta. Per mantenere l’equilibrio devi muoverti. (Albert Einstein)